Ricetta Aperol Spritz

  1. Prendete un calice e metteteci 5 cubetti di ghiaccio
  2. Versate in un bicchiere 2 parti di Aperol
  3. Subito dopo versate 3 parti di prosecco
  4. Chiudete lo Spritz con uno spruzzo di Seltz o Soda
  5. Guarnite con una grossa fetta d’arancia e un’oliva verde

Storia

La storia di questo cocktail è affascinante, si dice l’abbiano inventato gli austriaci durante l’occupazione del Triveneto appena prima l’unità d’Italia. La parola spritz riconduce al verbo tedesco spritzen cioè spruzzare, i soldati d’oltralpe infatti non abituati alle gradazioni alcoliche del vino italiano preferivano allungare il vino con una spruzzata di acqua frizzante.

Nascita Aperol Spritz

La variante dell’Aperol Spritz nascerà molto dopo nel tempo, si hanno i primi avvistamenti del nuovo cocktail negli anni 20 del secolo scorso, si contendono il primato Padova, Venezia e Treviso. Da quel momento in poi le varianti creati sono innumerevoli anche se quello all’Aperol sembra essere diventato (anche grazie a una comunicazione da parte di Aperol sorprendete il primo al mondo).

Tutti i tipi di Spritz

  1. Bitter Spritz: Campari, Prosecco, Seltz
  2. Spritz Select: Select, Prosecco, Seltz
  3. Spritz Cynar: Cynar, Prosecco, Seltz
  4. Spritz Pirlo: Aperol, Vino Biano Fermo, Seltz
  5. Spritz Liscio: Prosecco, Seltz
  6. Spritz Analcolico: Succo di Frutta Esotica, Bitter analcolico, Seltz
  7. Spritz Hugo: Liquore di Sambuco, Prosecco, Seltz, Succo di lime, Foglia di menta